Normativa Cookie
Questo sito utilizza i cookies, leggi. Proseguendo con la navigazione, si accettano tali cookies Accetto
25
Nov
2010

Un pezzo di storia del web finisce nelle mani di Microsoft

Novell sta per cambiare proprietario, Attachmate potrebbe acquisirla insieme ad investitori (Thoma Bravo, Golden Gate Capital, Francisco Partners) al prezzo di 2 miliari di dollari.

Novell è un pezzo di storia del web, si era distinta per il suo cavallo di battaglia: l’open source.  L’acquisizione dovrebbe concludersi all’inizio del 2011 e con essa si pensa che finisca un’epoca e si entri nell’era “Post-Pc”. La vendita dovrebbe riguardare anche alcuni asset ad un gruppo di aziende tecnologiche al cui interno è presente Microsoft.  L’asset di proprietà intellettuale, ceduti per 450 milioni di dollari, sono costituiti da 880 brevetti. La notizia ha immediatamente destato preoccupazione nel mondo open source per il controllo che l’azienda di Redmond potrebbe avere su questo settore, difatti Novell possiede alcune parti della piattaforma UNIX e brevetti che coprono aspetti essenziali della tecnologia di network e progettazione reti. Microsoft con tale operazione ha conseguito due obiettivi: il possesso di diritti su tecnologie che hanno un alto valore strategico e l’aver ostacolato le mire di VMware, competitor nell’acquisizione di Novell.

Attualmente ci sono solo le dichiarazioni del CEO e presidente di Attachmate Jeff Hawn: "teniamo in grande considerazione il business di Novell, i suoi dipendenti e le relazioni con la clientela. Auspichiamo di mantenere e rafforzare le attività di Novell e le soluzioni Suse in modo tale da soddisfare le richieste del mercato". Inoltre assicura che le “roadmap” in programma non muteranno e si continuerà con lo sviluppo dei vari prodotti software.
Anche Ron Hovsepian, Ceo e presidente di Novell, descrive l’evento con soddisfazione: “queste transazioni riconoscono il valore dell'azienda e della sua tecnologia, permettendo al contempo di ottenere contanti per i nostri azionisti”. 
I rumors indicano che Novell verrà divisa in due tronconi e la parte “"business unit" sarà dedicata alle attività relative al mondo Linux, della distribuzione di Suse e dei servizi correlati.

La transazione, secondo fonti ufficiali, dovrebbe essere soft, ma la comunità degli analisti si interrogano sul futuro open source, mentre i partner e i clienti Novell non sembrano gradire la novità: l’attuale strategia basata su Linux potrebbe esserne intaccata. Microsoft potrebbe usare i brevetti acquisiti con obiettivi “anti-pinguino”,  ad esempio potrebbe trovare accordi di licenza con gruppi aziendali che vendono prodotti su base Linux.

Il commento di Bertrand Diard, CEO di Talend, tende a supportare tali preoccupazioni: “l'acquisizione non ha molto senso per Attachmate  – nessuno vede una qualunque sinergia di prodotto. Ma ha senso per gli investitori di Attachmate che mettono le mani su una pepita d’oro, un prodotto open source numero uno, bene impiegato e con un profondo know how open source”.

DOVE
Via Longhi 14/a
40128 Bologna (BO) Italia
CHIAMACI
tel +39.051.538403
fax +39.051.7459506
SCRIVICI
info@dmlogica.com