Normativa Cookie
Questo sito utilizza i cookies, leggi. Proseguendo con la navigazione, si accettano tali cookies Accetto
10
Oct
2017

Sicurezza informatica e formazione del personale

Cybertech Europe 2017 e rischi per le imprese

Si è svolto a Roma, il 26 e 27 di settembre, il Cybertech Europe 2017, un evento sulla sicurezza informatica con conferenze ed esposizioni sulle ultime innovazioni di settore. Si è discusso di cybercrime, delle minacce concrete che vanno di pari passo con le attuali trasformazioni digitali. Tutti abbiamo sotto gli occhi gli effetti della digitalizzazione, che fa sempre più parte della vita quotidiana, che offre strumenti che aumentando le opportunità ma che purtroppo danno più occasioni ai cybercriminali di commettere misfatti: in questo contesto, le imprese sono quelle che corrono più rischi.

 

Quanto costa alle aziende il cybercrimine?

Nel corrente anno, il cybercrimine sta costando alle imprese una media di 11,7 milioni di dollari, con un aumento del 23% rispetto al 2016 (il forte incremento è dovuto anche agli attacchi con ransomware come WannaCry e Petya). Se guardiamo solo il nostro Paese, il costo del cybercrime è di 6,73 milioni di dollari (i dati, divulgati durante il Cybertech Europe 2017, riguardano uno studio di Accenture e Ponemon Institute consultabile in questo documento).

 

L'anello debole della catena della security

Per creare un argine agli attacchi informatici, le tecnologie ci sono e vanno impiegate all'interno di una strategia di security intelligente ed efficace. Non dobbiamo però dimenticare che un attacco cyber può essere causato – come spesso accade – dall'errore umano. Ad esempio, a causarlo può essere un ignaro impiegato che ha dispositivi aziendali in modalità non protetta o utilizza password facilmente violabili, o che clicca e apre email da fonti sconosciute e pericolose. Bisogna rinforzare l’anello debole per aumentare la sicurezza di aziende e PMI, bisogna creare una forte cultura sulla cybersecurity, educare, formare i propri lavoratori al fine di aumentare la consapevolezza dei rischi e ridurre le vulnerabilità dell'azienda.

 

La formazione, la sicurezza e il GDPR

Molte aziende leader nella realizzazione di soluzioni per la sicurezza informatica stanno proponendo delle piattaforme di test online per valutare le competenze informatiche del personale in particolare servono per capire se i dirigenti, i dipendenti e i collaboratori possiedono quelle conoscenze indispensabili per evitare le minacce informatiche che possono esporre un'azienda ad attacchi e cyber-violazioni. Non bisogna poi dimenticare che le aziende sono a tenute mettersi in regola, entro maggio 2018, con quanto stabilito dal GDPR, la nuova normativa per la protezione dei dati personali: il General Data Protection Regulation impone alle aziende, tra l'altro, di garantire a ogni dipendente una formazione costante e sempre aggiornata su tematiche di secutity.

Come DMlogica siamo a disposizione con consulenze e formazione informatica per ogni esigenza aziendale su questi argomenti – contattateci per saperne di più.

DOVE
Via Longhi 14/a
40128 Bologna (BO) Italia
CHIAMACI
tel +39.051.538403
fax +39.051.7459506
SCRIVICI
info@dmlogica.com