Normativa Cookie
Questo sito utilizza i cookies, leggi. Proseguendo con la navigazione, si accettano tali cookies Accetto
06
Jun
2013

Penguin 2.0

Le dichiarazioni di Matt Cutts sui social network a proposito del nuovo update di Penguin in versione 2.0, avvenuto in data 22/05/2013, ci spiegano cosa succederà nei prossimi mesi sulla SERP di Google.
Le parole chiave sono: aiutare i webmaster delle piccole e medie imprese, evitare lo spamming, valorizzare i siti con buoni contenuti e dare importanza a chi ha acquisito una certa autorevolezza nel web.
L’obiettivo di questo nuovo lancio di una versione 2.0 del Penguin Update è quello di migliorare, in base ai parametri di Google, l’analisi dei link effettuata dall’algoritmo del motore di ricerca, in modo tale da definire nuove strategie di web marketing volte a proporre al pubblico della rete una lista di siti di maggiore qualità e affini il più possibile alle query di ricerca.
Questo è quanto emerso in sostanza dal discorso di Matt Cutt, apparso recentemente in un video pubblicato su YouTube per il canale “Google Webmaster Help“, nonché dai tweets lanciati dal portavoce di Google a proposito del nuovo progetto di Mountain View.
Aggiornamenti imminenti anche sul fronte di Panda, sempre al fine di “limitare quell’area grigia fra lo spam e il non-spam” e prestare maggiore attenzione ai siti che offrono contenuti pornografici e a pagamento.
Google mette a disposizione Penguin Spam Report, un form dove segnalare siti spammosi che non sono stati penalizzati da Penguin e che affosserebbero la visibilità di siti di qualità.
Di fronte alla preoccupazione dei SEO, che già in passato avevano visto una penalizzazione dei loro siti e una maggior difficoltà ad ottenere un buon posizionamento delle parole chiave, Google per bocca di Matt Cutts offre parole rassicuranti: “Stiamo cercando di dare dettagli più concreti, più URL di esempio per far capire ai webmaster cos’è successo ai loro siti”… “chi usa tecniche spammose si posizionerà molto di meno, e al contempo aiuteremo molte piccole e medie imprese, ed i webmaster”.
DOVE
Via Longhi 14/a
40128 Bologna (BO) Italia
CHIAMACI
tel +39.051.538403
fax +39.051.7459506
SCRIVICI
info@dmlogica.com