Normativa Cookie
Questo sito utilizza i cookies, leggi. Proseguendo con la navigazione, si accettano tali cookies Accetto
26
Oct
2016

Navigazione da mobile o navigazione da desktop?

Il 13 ottobre 2016 Gary Illyes, Webmaster Trends Analyst di Google, ha annunciato dal palco del PubCon di Las Vegas che la società di Mountain View intende procedere alla separazione definitiva tra indice di ricerca desktop e mobile.

Già nel 2015 Illyes si era pronunciato in tal senso, dichiarando che le ricerche da mobile avevano ormai definitivamente superato quelle da desktop, non solo negli USA, ma pressoché in tutto il mondo.

La data esatta dello switch non è ancora stata resa nota, dobbiamo aspettarci quanto prima la news sul blog di Google con la dichiarazione ufficiale del cambiamento e tutti i dettagli ad esso relativi.

Già da ora, però, la novità fondamentale è che Google aggiornerà con minor frequenza l’indice desktop rispetto all’indice mobile, favorendo dunque il “mobile first index”. Ovvero, l’indice di ricerca desktop non sparirà, ma quello mobile sarà aggiornato costantemente.

Un fattore importante a livello SEO introdotto con questa novità è il cosiddetto “mobile-friendly”: per ottenere un buon posizionamento in Google, i gestori dei siti dovranno cominciare a ragionare non solo dal punto di vista dell’ottimizzazione ma anche dal punto di vista della reattività del sito web.

Chi compone query di ricerca tramite smartphone o tablet, che per Google rappresenta la maggioranza degli utenti a livello mondiale, deve poter visualizzare un sito in meno di tre secondi.

Per i siti che fanno fatica a caricare il contenuto above the fold, si verifica l’abbandono immediato della pagina da parte dell’utente, che in gergo viene definita come un’elevata frequenza di rimbalzo, un fattore che incide negativamente sul posizionamento.

Bisogna dunque cominciare a ripensare radicalmente la costruzione delle pagine web in ottica mobile, possibilmente senza andare ad intaccare i contenuti testuali, come ad esempio restringere un testo che Google potrebbe ritenere rilevante, così da evitare la perdita di traffico per alcune keywords nonché un abbassamento generale della qualità del sito stesso.

La sfida è questa: mantenere una navigabilità appagante come da desktop anche sul formato 5.5 del telefonino di ultima generazione, puntando sulla velocità e sulla grafica, la quale deve essere il più possibile funzionale alla visualizzazione dei contenuti, senza andare a discapito del testo.

A questo punto è inutile presentare due versioni diverse per desktop e mobile dello stesso sito? Meglio optare per lo stesso contenuto e renderlo fruibile a tutti gli utenti nel miglior modo possibile e nel rispetto delle buone pratiche web.

DOVE
Via Caduti di Amola n. 11/2
40132 Bologna (BO) Italia
CHIAMACI
tel +39.051.538403
fax +39.051.7459506
SCRIVICI
info@dmlogica.com