Normativa Cookie
Questo sito utilizza i cookies, leggi. Proseguendo con la navigazione, si accettano tali cookies Accetto
09
Oct
2013

Nasce Hummingbird, il nuovo search algorithm di Google

Un primo, breve accenno a Hummingbird Google lo fa in occasione dell’evento che celebra il suo quindicesimo compleanno, il 26 settembre 2013: l’ennesimo update dell’algoritmo, l’ultimo animale della collezione, il nuovo colibrì.

Rapido e veloce come il colibrì anche il riferimento al nuovo search algorithm da parte di Google in conferenza stampa, una notizia che invece suscita tra gli operatori del settore, in particolare i SEO specialists, molte domande e altrettanti dubbi, dati i risultati spesso sconfortanti che essi hanno ottenuto sul posizionamento dei loro siti successivamente ai cambiamenti prodotti da Panda prima e da Penguin 2.0 più recentemente.

Per giunta, non ci sono stati riferimenti né spiegazioni in tal proposito nemmeno sul post dell’evento pubblicato nel Google Search blog, in cui l’hummingbird non risulta mai menzionato.

Quali sono dunque le modifiche introdotte nell’algoritmo di Google dal nuovo update?

Ce lo dicono Danny Sullivan, che ha intervistato Amit Singhal (SVP di Google Search), e Ben Gomes, in una FAQ che per ora resta l’unico punto di riferimento.

Riassumendo, l’hummingbird è il nuovo algoritmo di Google creato per restituire risultati di ricerca a partire da query di tipo conversazionale.

Lanciato da circa un mese, l’hummingbird pare sia il più importante e rivoluzionario update che Google abbia mai effettuato. Come sostiene Singhal, se prima il al vecchio motore venivano solo sostituite delle parti, ora è il motore stesso che è stato cambiato. Se Panda e Penguin sono da considerarsi come delle modifiche al vecchio algoritmo, dunque degli aggiustamenti al vecchio motore, Hummingbird rappresenta un vero e proprio motore che utilizza vecchie parti ancora funzionanti.

La caratteristica principale dell’hummingbird è che l’algoritmo dovrebbe essere in grado di rispondere a delle vere e proprie domande, in modo conversazionale. Una miglioria dal punto di vista semantico, certo, ma che fine fanno le keywords con le quali i siti vengono ottimizzati?

Si discute ormai da tempo se la SEO sia morta o meno e le risposte sono contrastanti; di certo sono cambiate le strategie.
DOVE
Via Longhi 14/a
40128 Bologna (BO) Italia
CHIAMACI
tel +39.051.538403
fax +39.051.7459506
SCRIVICI
info@dmlogica.com