Normativa Cookie
Questo sito utilizza i cookies, leggi. Proseguendo con la navigazione, si accettano tali cookies Accetto
11
Nov
2014

Google rilascia Penguin 3.0

Google ha confermato la nuova versione di Penguin, la notizia è arrivata in anteprima a Search Engine Land la notte di venerdì 17 ottobre.

Penguin è un aggiornamento dell’algoritmo di Google che mira a colpire quei siti ritenuti spammosi, specialmente quelli che violano le linee guida di Google.

Si tratta del sesto aggiornamento Penguin che convenzionalmente è stato definito 3.0 (Google non ha dato un nome all’aggiornamento), in quanto rappresenta il più importante aggiornamento ad un anno dallo scorso rilascio dell’ottobre 2013.

Alcuni publisher stavano aspettando con ansia questo aggiornamento, infatti chi è stato colpito dalla scorsa versione di Penguin 2.0 ha dovuto aspettare la nuova versione dell’update per vedere come Google ha considerato le modifiche apportate ai propri siti, e se le azioni che avevano compiuto per la rimozione dei link ritenuti spammosi hanno funzionato. In caso positivo, staranno probabilmente notando dei miglioramenti nel traffico di ricerca; in caso contrario, dovranno tentare di apportare ulteriori modifiche ed aspettare fino a quando Google non rilascerà un nuovo update. Ad ogni modo, se la rimozione dei bad link è stata compiuta nelle tre settimane precedenti all’uscita del nuovo update, sarà comunque troppo tardi per avere risultati positivi con questo Penguin.

Penguin valuta innanzi tutto il profilo dei backlink dei siti e colpisce quelli che hanno un profilo povero o che hanno guadagnato popolarità attraverso backlink ritenuti “cattivi”, come quelli provenienti da siti di scarsa qualità.

Se all’inizio Google aveva fornito pochissime informazioni in merito il nuovo update, Pierre Far ha poi condiviso su Google Plus maggiori dettagli: Penguin 3.0 è un aggiornamento che andrà ad impattare sull’1% delle query in lingua inglese ed il lancio sarà completato nelle prossime settimane.

Si tratta di un nuovo aggiornamento, definito da Pierre Far con il termine “refresh”, che avrà un impatto su tutte le versioni di Google; il roll out non è ancora stato completato e continuerà a correre nelle prossime settimane; l’aggiornamento coinvolgere l’1% delle query in lingua inglese ma potrà avere un impatto anche su altre lingue; Google ha confermato che il roll out è cominciato venerdì 17 ottobre e potrà far retrocedere dalla SERP siti con un bad link profile e aiutare quelli che furono precedentemente colpiti da Penguin e che hanno proceduto alla rimozione dei bad link.

Anche se Google ha fornito dettagli solo per le query in lingua inglese, a differenza di Panda Penguin è un algoritmo che coinvolge il web a livello globale, per cui i siti in tutte le lingue sono aperti al rischio di impatto con questo update.

18 giorni dopo, a due settimane e quattro giorni dal lancio, il roll out sta ancora proseguendo.

John Mueller ha confermato questa notizia in un video ritrovo ieri mattina su Google+. La prima domanda riguardava Penguin, e John Mueller ha detto: "Per quanto ne so, il roll out sta procedendo lentamente."

Attenderemo dunque di vedere quali saranno i cambiamenti imposti da Penguin 3.0 nelle prossime settimane e quali siti saranno coinvolti dagli effetti di questo nuovo update di Google.

DOVE
Via Caduti di Amola n. 11/2
40132 Bologna (BO) Italia
CHIAMACI
tel +39.051.538403
fax +39.051.7459506
SCRIVICI
info@dmlogica.com