Normativa Cookie
Questo sito utilizza i cookies, leggi. Proseguendo con la navigazione, si accettano tali cookies Accetto
27
Feb
2009

Google: down di Gmail, spiegazioni del disservizio e scuse


Un intervento programmato da tempo a cui è seguito un errore di programmazione ha causato il disservizio di un paio d’ore degli account di Gmail.

Il servizio di posta elettronica offerto da Google è usato da circa cento milioni di persone. Un numero in costante crescita per la capacità garantita di 7 gigabyte di spazio utilizzabile nella versione gratuita ma incrementabile a 400 gigabyte con un sovrapprezzo dai 20 ai 50 dollari annuali.

Il problema si è verificato il 24 febbraio intorno alle 13:30 (ora italiana) ed è stato risolto solo alle 13:30. Gli utenti che cercavano di accedere all’account di posta elettronica trovavano una pagina che restava bianca per molti minuti a cui seguiva un messaggio di errore generico.
Leggere le proprie e-mail era possibile solo per chi avesse in precedenza configurato il proprio client di posta con l’indirizzo del server di Gmail (imap. gmail. com) con l’utilizzo del protocollo Ssl sulla porta 993.

Acacio Cruz ha comunicato sul blog ufficiale di Gmail che: “ un intervento di manutenzione previsto da tempo in uno dei datacenter di Google localizzato nel Vecchio Continente ha avuto dei risvolti imprevisti…Alcuni effetti collaterali, non previsti, hanno causato il sovraccarico di un datacenter in Europa. E questo ha causato problemi a cascata da un datacenter all'altro”. 
Il disservizio ha causato danni economici per tutti gli utenti business e le aziende che non hanno potuto comunicare tramite posta elettronica nel pieno della giornata lavorativa. Google oltre alle scuse ha previsto un risarcimento ai propri clienti a pagamento offrendo la fruizione gratuita del servizio mail per due settimane.

Il down ha generato anche spiegazioni che differiscono da quelle ufficiali.  Misha Glenny, autore di “McMafia” sull’assalto del crimine all’economia globale, ad esempio ha affermato: "non pensate che Gmail si sia bloccata per ore a causa di un guasto ai server in California. Un blocco del genere è certo il risultato di un'azione di un qualche gruppo che agisce con un preciso tornaconto. Il cyber-crimine sta letteralmente esplodendo. E si sta configurando come una delle ultime frontiere del malaffare".
 

DOVE
Via Caduti di Amola n. 11/2
40132 Bologna (BO) Italia
CHIAMACI
tel +39.051.538403
fax +39.051.7459506
SCRIVICI
info@dmlogica.com